Basi: frutta a polpa

Con questo video impariamo a lavorare la mela e qualsiasi altro frutto a polpa (pere, pesche, cachi, mele, albicocche, ecc) affinché diventi cremoso.

Tutti i frutti vanno sbucciati prima di essere lavorati.

Cuocere la frutta in acqua bollente con un po’ di succo di limone, finché non si ammorbidisce.

E’ importante aggiungere il succo di limone durante la cottura, per evitare che la frutta si ossidi e diventi nera.

Questa polpa può essere utilizzata come base per un dessert, aggiungendola allo yogurt.

Cucinare la frutta in questo modo permettere di avere un gusto neutro; se si vuole realizzare un gusto più importante si può ad esempio cucinare la  frutta nella classica modalità, sbucciarla e poi frullare e setacciare (ad es. la mela cotta al forno).

Se si desidera degustare la base realizzata senza unirla ad altri composti, è possibile aggiungere lo zucchero a fine preparazione.

CONSERVAZIONE

Raffreddare velocemente (con un bagnomaria a freddo, cioè con acqua e ghiaccio) il composto in una ciotola; metterlo già diviso per porzioni in un contenitore da frigo con coperchio, apponendo un’etichetta con data di produzione e nome del prodotto.

In frigorifero si conserva max 2 giorni perché tende a diventare scura.

In congelatore si conserva max 6 mesi a -18 gradi (i congelatori di casa vanno bene). Lo scongelamento va eseguito in frigorifero il giorno prima dell’utilizzo.

Lascia un commento